ABBIGLIAMENTO A COMPRESSIONE. GRANDI BENEFICI O SOLO MODA?

Questo tipo di abbigliamento esiste ormai da parecchi anni e inizialmente era usato soltanto nel campo medico con lo scopo di velocizzare il recupero dei tendini e aiutare la circolazione sanguigna post-intervento. Negli anni 90 questa rivoluzione iniziò a farsi sentire anche nello sport professionistico e in particolare  nelle discipline di velocità. Nel ’96, quando i vantaggi erano ormai conosciuti, nacque Underamour. Il primo marchio a commercializzare magliette che mantenessero, durante la pratica sportiva, il calore senza sudare.

Da qui la crescita fu esponenziale e altri marchi iniziarono a buttarsi in questo nuovo mercato promettente. Oggi come oggi, quando usciamo a correre, è davvero difficile non incrociare qualcuno che indossi un capo a compressione. Il runner è sempre più esigente, vuole il meglio della tecnologia e si preoccupa per il suo rendimento in gara.

Questi sono i principali benefici:

  • Minor affaticamento muscolare. Secondo alcuni studi riducono la fatica muscolare e fanno sì che la produzione di acido lattico si concentri nella muscolatura, e non passi così velocemente verso il sangue.
  •  Possono diminuire la forza d’impatto nelle articolazione e prevenire strappi muscolari.
  •  Aiutano a mantenere la temperatura corporea elevata. Questo fa sì che i muscoli funzionino meglio, migliorando la capacità di connessione intermuscolare e, in poche parole, rendono l’atleta più agile.
  •  Accelerano il recupero muscolare. Stimolando la circolazione all’interno delle fibre, è naturale che si riducano i tempi di recupero e riparazione delle fibre muscolari.

 

690A0237_small_courtesy-Skins

 

Molti promettono che questo tipo di abbigliamento assicuri un miglioramento del 2%-5%; Altri dicono che un soggetto sedentario, insieme ad un programma di allenamento, potrebbe avere dei risultati spettacolari facendo uso dell’abbigliamento a compressione.

Facciamo un po’ di chiarezza.

 

COMPRESSIONE E PREVENZIONE

 

È possibile trovare dei pareri contrastanti  riguardo i reali benefici.
Su una cosa, però, sembrano tutti d’accordo: minimizzano l’impatto, la vibrazione e riducono l’effetto oscillatorio delle fibre.
Questo significa che i muscoli, in gara,  soffrono meno e disperdono meno energia.

Possiedono una bassa conduttività termica. Ovvero che mantengono una temperatura costante dei muscoli, indipendentemente dalla temperatura esterna. Il rischio di lesioni si riduce grazie a questo isolamento termico visto che mantengono i muscoli con la loro temperatura ideale (37°).

 

 COMPRESSIONE E RECUPERO

 

Secondo il Dott. Andy Harrison (English Institute of Sport), i capi a compressione aiutano il recupero delle membrane cellulari danneggiate dopo la gara. La compressione decrescente a riposo fa sì che la sensazione di avere le gambe gonfie e doloranti, si riduca notevolmente.

 

 COMPRESSIONE E COMODITÀ

 

La comodità è il beneficio più evidente. Sono i più leggeri, il tessuto è soffice e si adattano perfettamente al corpo.
Questo adattamento fa sì che lavorino da “seconda pelle”, avendo una totale libertà di movimento ed evitando anche fastidiosi sfregamenti.

I materiali che possiedono hanno inoltre la caratteristica di convertire il sudore in calore, e in questo modo non sarai ne bagnato, ne sudato, ma semplicemente comodo in qualsiasi momento.

 

 

CONCLUSIONE

 

I capi a compressione sono un grande passo avanti nel mondo del running e un grande alleato nella nostra pratica sportiva. Detto ciò, è importante ricordare che non possiedono dei superpoteri! Si, sono in grado di ottimizzare il funzionamento dei nostri muscoli; ma questo non significa che più capi indossiamo, più i nostri risultati migliorino.

Riassumendo, questi assicurano: un recupero più veloce, una maggiore comodità di movimento e aiutano a prevenire possibili strappi o lesioni.

La scelta della corretta misura è importantissima in quanto può determinare la sua vera efficacia.
Oggi vi consigliamo di dare un’occhiata ai prodotti Oxyburn che potete trovare su Triwebshop.com

Qui il link diretto: http://bit.ly/AbbigliamentoCompressione_Triwebshop

 

Author: Nicolas.L

Share This Post On

Leave a Reply

%d bloggers like this: