I body, la loro storia e la seconda pelle giusta per il triatleta.

Sono ormai lontani i tempi dove alcuni marines americani si chiesero quale delle tre discipline (nuoto, bici e corsa) fosse la più determinante in un’unica gara. Non furono capaci di arrivare ad una conclusione e non furono nemmeno consapevoli  che grazie a questa discussione nacque lo sport che tutti noi amiamo. Semplice maglietta di cotone e dei normalissimi pantaloncini corti. Aerodinamicità e compressione? Impensabili. Le continue irritazioni e la mancanza di idratazione misero gli atleti a dura prova, facendo sì che pochi riuscissero a finire le prime competizioni.

È a partire degli anni ‘90 che iniziò il cambiamento. Con l’incremento di nuovi atleti, le aziende specializzate in materiale sportivo capirono che forse era la direzione giusta dove aprire un nuovo ramo del loro business.  Pochissimi anni passarono per arrivare allo studio su come perfezionare il comfort dell’atleta e del suo rendimento. Body disegnati da sembrare quasi personalizzabili, miglioramenti continui della flessibilità e velocità. Tutte caratteristiche mirate per garantire la miglior esperienza all’atleta.

Oggi scegliere un body può trasformarsi in una scelta ardua. È possibile trovare body di forme e dimensioni diverse, a uno o due pezzi, lunghi o corti. Tutto questo grazie a uno studio che portò a uno sviluppo sempre più specializzato.  La professionalità ora è talmente alta che c’è bisogno di distinguere tra abbigliamenti per corta e lunga distanza.  


CORTA DISTANZA

Il body usato per la corta distanza è solitamente  integrale e senza maniche. È leggerissimo, altamente compressivo e con un tessuto fatto apposta per evitare abrasioni. In poche parole, veloce e confortevole. Per le donne il materiale è il medesimo, ma il taglio si adatta alle caratteristiche del corpo femminile. Le uniche differenze sono il taglio (più attillato), e uno spazio libero nella parte anteriore (al posto della cerniera).

 

santini-tre-body-triathlon-corto

 

 


LUNGA DISTANZA
  Qui possiamo trovare addirittura 3 tipologie diverse:

 

  • Completo senza maniche

Questo body è utilizzato per le gare a corta distanza come i super sprint, sprint e competizioni olimpiche. Ha un tessuto super repellente che evita l’assorbimento dell’acqua, aiutando così la velocità nella frazione di nuoto. Altra caratteristica di questo body è l’assenza di tasche; visto che si parla di gare veloci, non abbiamo bisogno di un’alimentazione supplementare in gara, ma bensì di evitare qualsiasi cosa possa rallentarci! Qui la cerniera si trova davanti, permettendoci così di aprire il body e di rinfrescarci con l’acqua. Per le donne il sistema resta invariato ma lascia la spalla aperta e senza cerniera.

 

santini-sleek-lady-body-triathlon

 

   

  • Due pezzi senza maniche

Nelle medie distanze, quindi nelle prove Half e IronMan 70.3 con una durata di circa 4 ore, le pretese iniziano a salire. Qui abbiamo due scelte, è possibile utilizzare il body completo senza maniche (di cui abbiamo parlato prima), oppure optare per un abbigliamento diviso in due parti: top senza maniche e pantaloncini. In questo caso però le tasche anteriori sono molto importanti, vista la distanza di gara, e le barrette energetiche potrebbero darvi un grande aiuto!

 

 

santini-top-triathlon-sleek-20

 

 

 

  • Completo con maniche

Qui entra in gioco la distanza IronMan. Dove la velocità è importante, ma non è tutto. Il body utilizzato è quello completo, la scelta delle maniche però è personale. Con le maniche  avremo una protezione dal sole, non indifferente,  e una maggiore aerodinamicità nella frazione bici. In questo caso non è necessario che il tessuto sia repellente all’acqua, visto che molto spesso andremo a nuotare con il neoprene addosso, e che potrebbe tra l’altro compromettere la nostra traspirazione dopo alcune ore. Ovviamente le tasche, piccole o grandi che siano, sono obbligatorie se vogliamo arrivare a fine gara (un’IronMan dura tra le 8-10 ore!).

 

 

santini-triathlon-suit-gtr-padding (1)

 

*Breve parentesi:  Nelle corte distanze è possibile vedere body senza tasche, più leggeri ed acquadinamici. Nellle lunghe invece sono dotati di tasche posteriori per portare soprattutto gel e alimenti in genere. Le tasche spesso hanno un accesso laterale, proprio per renderle aero/acquadinamiche.

Come si diceva a inizio articolo, di body ce ne sono tantissimi e la scelta, caratteristiche a parte, è anche personale. Questo tipo di abbigliamento è pensato per darvi il massimo aiuto in gara, ecco perché una scelta azzardata potrebbe giocare a vostro sfavore. Vi consigliamo di dare un’occhiata alla linea Santini in sconto su Trispecialist qui: http://bit.ly/BodySANTINI_Trispecialist

Author: Nicolas.L

Share This Post On

Leave a Reply

%d bloggers like this: