#Dega4Kona: Degasperi racconta i suoi allenamenti con PolarV800

Alessandro Degasperi 3° al traguardo dell'Ironman Austria 2016: è qualificazione! (Photo courtesy: triaguide.com)Alessandro Degasperi si trova da pochi giorni a Tucson (Arizona), dove sta completando la fase di preparazione in vista della Finale del Campionato del Mondo IRONMAN del prossimo 8 Ottobre a Kona (Hawaii). Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per rivolgergli alcune domande tecniche (siamo curiosi!) sui suoi allenamenti e su come monitorarli in vista di un appuntamento agonistico così importante.

Ciao Alessandro, come procede la preparazione?

Direi bene! Dopo Klagenfurt mi sono preso una piccola “vacanza” (trascorsa in Sardegna ospite del Forte Village), poi, ho iniziato a lavorare molto bene, e nel mese di agosto sono riuscito a fare volumi importanti. I primi due week-end di settembre sono stati dedicati a gareggiare: un olimpico prima e un 70.3 poi, per testare un po’ la condizione e fare un po’ di qualità, ad un mese dalla finale IRONMAN di Kona.

Quando i carichi di lavoro sono abbastanza sostenuti e continuativi, è importante avere uno strumento di controllo come il tuo Polar V800? Abbiamo notato che non te ne separi mai!

V800_Blue_Topleft_HR_Speed_Dist

Come sapete, oltre al Triathlon ho una grande passione per la tecnologia e mi piace approfondire e studiare a fondo tutti gli strumenti che utilizzo per allenarmi e migliorare le mie prestazioni. Quest’anno, uno dei miei supporti più importanti è appunto il Polar V800, che è stato lanciato pochi mesi fa in una versione rinnovata con ancora più funzioni.

Vuoi svelarci qualche trucco per usarlo al meglio ed ottenere i massimi risultati?

Una delle caratteristiche uniche di Polar V800 che mi ha più colpito è la possibilità di effettuare test e analisi, non solo delle singole prestazioni, ma anche della condizione fisica e dei miglioramenti nel tempo. Grazie al Fitness Test è possibile calcolare in modo estremamente preciso il VO2max. Fare questo test è semplice e velocissimo: basta stendersi per 5 minuti indossando la fascia cardio ed il gioco è fatto! Confrontato con i test che spesso faccio con il metabolimetro, non pensavo fosse così veritiero! Per analizzare la condizione fisica invece, è utilissimo il Test Ortostatico che valuta la risposta della frequenza cardiaca agli allenamenti e ad altri stress fisici. Ripetendolo nel tempo questo test aiuta a conoscere i propri limiti e quindi pianificare correttamente allenamenti e recuperi. Inoltre, assieme al diario personale proprio pc, il programma Polar Flow fornisce anche il livello di affaticamento totale (sommando tutti gli allenamenti e le attività giornaliere), e una proiezione di quando si tornerà dalle zone “affaticato” o “molto affaticato”, a quella “recuperato” (oppure “sotto allenato”, cosa che non succede quasi mai! :D )

Fitness test POLAR Polar Flow_DegasperiSwim Test ortostatico_Degasperi

Negli ultimi tempi abbiamo visto un Degasperi particolarmente “acquatico”. Come si comporta in acqua il Polar V800?

V800_RED_2016_topleft_TriathlonPer il nuoto, sia in piscina che in acque libere, V800 è dotato di funzioni specifiche che rilasciano dati come velocità, distanza, numero bracciate, lo Red_softstrap_H7stile, etc. E’ perfetto quindi sia per gli allenamenti in vasca che per le gare in mare. Tra l’altro, impostando il profilo triathlon, è possibile passare da uno sport all’altro rimanendo all’interno della stessa registrazione, e nel riepilogo dei dati è possibile visualizzare anche i tempi di transizione. Un’altra caratteristica molto importante che caratterizza il Polar V800 è la visualizzazione della frequenza cardiaca in acqua, utilizzando la stessa fascia cardio (H7) indossata per le altre discipline (non c’è necessità di avere una fascia extra!).

 

Sui tuoi canali social (sempre molto seguiti) ci ha colpito come le persone rimangano affascinate dai tuoi lunghi giri in bici, complici anche le bellezze del Trentino e la località di Predazzo, che spesso non ti stanchi di citare. Cosa puoi dirci del Polar V800 in questo “campo”?

Il Polar V800 è compatibile con tutti i sensori da bici Bluetooth e anche con il sistema per rilevare i dati di potenza Kéo Power Bluetooth Smart. Il sistema è composto KeoPower_BLE_radio_pedaldai pedali Look ed i sensori Polar con trasmissione Bluetooth Smart che inviano al V800 i dati in tempo reale di potenza in watt, il bilanciamento gamba destra/sinistra, e molto altro. E’ possibile anche analizzare la rotondità della pedalata con la funzione Force Vector che visualizza la distribuzione della forza applicata sul singolo pedale. Il sistema è comodo, leggero, con autoaccensione e auto calibrazione, ma soprattutto è molto preciso e affidabile, tanto che viene venduto con la formula “soddisfatti o rimborsati”. Poi c’è la funzione FLOW, graficamente molto bella e versatile per i social! ;-)

 

Arriviamo dunque al tuo pezzo forte.. la corsa! Se volessimo imparare a correre veloce come te, il Polar V800 potrebbe darci una mano? :-)

Running Index POLARCerto.. basta farlo funzionare come si deve! :-) Per migliorare le prestazioni nella corsa è interessante il Running Index, un valore che indica quanto è efficiente la tua corsa calcolando il rapporto tra velocità e frequenza cardiaca. Più il valore cresce, più vuol dire che la corsa diventa efficiente. Ma non è tutto: per migliorare la propria performance di corsa su Polar Flow c’è un’analisi del Running Index nel medio-lungo periodo e la stima del tempo in cui si potrebbe coprire una certa distanza (dai 5000 m alla maratona). Con il nuovo V800 inoltre, c’è anche una novità unica nel suo genere, si chiama Running Program. Questa funzione, una volta fissato l’obiettivo di gara, fornisce dei veri e propri programmi di allenamento basandosi sui dati personali ottenuti anche dai test e dagli allenamenti effettivamente svolti. I programmi sviluppati comprendono sia sessioni running che esercizi spiegati in modo molto semplice e chiaro attraverso dei video dimostrativi.

 

Insomma.. non resta che provarlo e provare a prenderti!! :-) In bocca al lupo!

Grazie ! :D

Author: Giacomo Petruccelli

Giacomo si laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche nel 2005, completando il suo percorso di formazione con un Master in Marketing Farmaceutico e un Dottorato di Ricerca in Biochimica-Fisiologia e Patologia del Muscolo. Nel 2013 comincia a lavorare nel settore del Food & Beverage e nel 2015 completa il Master of Management in Food & Beverage con la Bocconi School of Management, specializzandosi nel frattempo in Comunicazione Digitale. Zone Consultant Enervit e Istruttore Group Cycling Technogym BLACK LEVEL, Giacomo segue il progetto Triathlon Time nel ruolo di Copywriter e creatore di contenuti, è autore di 7 pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali ed ha collaborato con la redazione web della "Società Italiana di Farmacia Ospedaliera" occupandosi di recensire newsletter informative sull'uso corretto delle diverse piattaforme di comunicazione online nel settore farmaceutico/ospedaliero italiano.

Share This Post On

Leave a Reply

%d bloggers like this: