Madrid, paratriathlon mondiale

Per la prima volta partecipo ad una manifestazione di Coppa del Mondo di Paratriathlon sprint, si tratta della prova di Madrid, disputata in concomitanza alla gara di World Triathlon Series nel week end del 1 e 2 giugno.

 

Come sempre l’organizzazione di una trasferta comporta tutta una serie di problematiche, il nostro “tallone di Achille” è il tandem, un trasporto in aereo ricco di problemi, tant’è che questa volta abbiamo deciso di spedirlo via cargo.

Il viaggio parte il sabato mattina molto presto da Malpensa, il volo delle 07.00 di mattina è in perfetto orario e arriviamo a Madrid con 40 minuti di anticipo.

 

Il giorno della gara è previsto per domenica 2 Giugno,  alle 15.20.

Posizioniamo tutto il nostro materiale agonistico e iniziamo il riscaldamento. Intanto veniamo incoraggiati ad affrontare la gara dal grande Fabian, che nonostante stanco per il suo stupendo quinto posto nella gara elite , passa a salutare tutti gli atleti del paratriathlon.

Ore 15:00, un veloce briefing pregara e dopo 15 minuti tutti gli atleti uno a uno vengono chiamati a presentarsi con nome cognome e nazionalità attraversando  una passerella che permette di salire sul pontile predisposto per la partenza.

Faccio una brutta frazione a nuoto, cerco di recuperare bene facendo una bella frazione in bici scendo stanco dalla bici e  prendo anche un pit stop dal giudice  di gara…

Arrivati al traguardo scopriamo che oltre al nostro oro, ci sono anche le medaglie  di:

- Oro ad Andrea Bozzato e Bronzo Alessandro Colombo nella ctg.Tri5;

- Argento per Michele Ferrarin nella ctg.Tri 3;

- Bronzo per Alessio Borgato nella ctg.Tri 4.

Grande risultato per il tecnico Simone Biava.

 

 

Ottima organizzazione della manifestazione, completamente chiusa al traffico, le uniche pecche riguardano alcuni buchi sull’asfalto nella frazione in bici ma fortunatamente alla fine non risultate pericolose. Un ultima nota negativa secondo il mio punto di vista è far disputare la gara del paratriathlon a conclusione della manifestazione: “Non rende giustizia al grande impegno dei vari atleti disabili e per lo stesso motivo si rischia di dar poca visibilità al movimento”.

 

RISULTATI MADRID PARATRIATHLON

 

 

Author: Giacomo Petruccelli

Giacomo si laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche nel 2005, completando il suo percorso di formazione con un Master in Marketing Farmaceutico e un Dottorato di Ricerca in Biochimica-Fisiologia e Patologia del Muscolo. Nel 2013 comincia a lavorare nel settore del Food & Beverage e nel 2015 completa il Master of Management in Food & Beverage con la Bocconi School of Management, specializzandosi nel frattempo in Comunicazione Digitale. Zone Consultant Enervit e Istruttore Group Cycling Technogym BLACK LEVEL, Giacomo segue il progetto Triathlon Time nel ruolo di Copywriter e creatore di contenuti, è autore di 7 pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali ed ha collaborato con la redazione web della "Società Italiana di Farmacia Ospedaliera" occupandosi di recensire newsletter informative sull'uso corretto delle diverse piattaforme di comunicazione online nel settore farmaceutico/ospedaliero italiano.

Share This Post On

Leave a Reply

%d bloggers like this: