SANTINI: disegnato per te, testato dai PRO!

Oggi vi portiamo a conoscere più da vicino la realtà Santini, azienda italiana storica nel campo dell’abbigliamento tecnico e brand tra i più importanti del settore, riconosciuto in tutto il mondo per l’alta qualità dei suoi prodotti. In particolare, Santini si rivolge a tutti coloro che amano il ciclismo e il triathlon con l’obiettivo di realizzare prodotti col massimo del comfort senza rinunciare allo stile, impiegando materiali innovativi e le tecnologie più avanzate, ma soprattutto, sfruttando i tanti feedback che arrivano dai migliori atleti del mondo. Sì, perché Santini migliora anno dopo anno i suoi capi anche grazie ai tanti consigli ricevuti dai professionisti durante i test. Storia e tradizione si fondono insieme per dare all’atleta, PRO e amatore, un prodotto 100% italiano, innovativo e realizzato a mano. Una delle caratteristiche di Santini è che gli stessi indumenti che conferiscono ai professionisti un vantaggio competitivo in termini di vestibilità, comfort e prestazioni, danno gli stessi risultati anche per gli amatori; questo accade perché quando un atleta consiglia anche la più piccola modifica su un indumento, quella stessa modifica viene applicata immediatamente ai capi da produrre. Durante la visita ci ha fatto compagnia Alessandro Degasperi, rientrato pochi giorni fa dalla sua ultima gara della stagione, l’IRONMAN Cozumel in Messico.

 

G: Eccoci ancora insieme Ale, ben rivisto! Parlaci un po’ del tuo rapporto con Santini.

A: Ho il piacere di collaborare con l’azienda già da 2 anni; il 2016 sarà il terzo anno di collaborazione e sono molto felice di questo perché insieme stiamo cercando di sviluppare sempre qualche miglioria in più su alcuni prodotti.

 

G: Ecco, mi hai anticipato; quali prodotti hai testato fino ad ora e come ti stai trovando innanzitutto?

A: In occasione della gara del Challenge Forte Village-Sardinia ho utilizzato l’ultima versione delAlessandro Degasperi sul podio del Challenge Forte Village (Photo courtesy: www.fortevillagetriathlon.com)  body AERO a manica corta. La prima cosa da dire è che tutti i tessuti con i quali vengono realizzati i body Santini sono trattati con il sistema ACQUAZERO, una procedura che li rende idro-repellenti e che permette di asciugarsi velocemente dopo la frazione di nuoto; un vero passo avanti se pensiamo che questo è l’unico body completamente personalizzabile dalle alte prestazioni anche in acqua. Il secondo aspetto su cui mi voglio soffermare è la perfetta aderenza, grazie alle nuove cuciture ancora più sottili delle precedenti, il che vuol dire niente segni sulla pelle e niente pressione sui vasi sanguigni; così come il “fine gamba” in silicone, che aderisce molto bene al quadricipite e lo avvolge senza nessun fastidio. Questi che all’apparenza sembrano dettagli, vi assicuro che in una gara lunga possono fare la differenza in termini di comodità e “sensibilità”.

 

G: A proposito di sensibilità, la parte cruciale per un triatleta in una gara IRONMAN è sicuramente quella di dover stare seduto per molto tempo sulla bici. Da qui, l’esigenza di un “appoggio” comodo. Cosa ci dici del fondello?

A: La comodità in sella è una aspetto fondamentale, anche perché poi se ne può risentire durante la corsa, e 4Fondello Santini (Photo courtesy: www.santinisms.it/it)2 km non sono pochi! Fermo restando che la realizzazione è fatta a mano, le tecniche di assemblaggio del fondello vengono studiate ad hoc per ogni esigenza (come la presenza di un gel che assicura morbidezza e totale assenza di segni sulle parti delicate) e le cuciture molto sottili vengono realizzate dall’interno; questo accorgimento permette al fondello di non avere nessuna cucitura a contatto con la pelle, consentendo così il massimo del comfort ed evitando qualsiasi tipo di escoriazione durante la frazione in bici, ma anche nella corsa, dove si avverte la sensazione di completa assenza. Gareggiare col massimo comfort diventa un valore aggiunto in una competizione dura come l’IRONMAN!

 

G: E agli amatori che vogliono scegliere Santini, cosa consigli?

A: Santini produce anche altre tipologie di body per il triathlon: il classico body con zip posteriore adatto alle gare più corte, il comodo “due pezzi” per quelle lunghe, oltre al nuovo e già citato body AERO. Tutti questi prodotti vengo sempre realizzati con l’uso della tecnologia ACQUAZERO, quindi risultano capi molto idrodinamici, altamente traspiranti e che si asciugano velocemente. Inoltre, sono completamente personalizzabili con i disegni e i loghi della propria squadra, il che li rende capi versatili anche per quelle società che vogliono fornire ai propri atleti prodotti di alta qualità.

This slideshow requires JavaScript.

 

G: Mi pare di capire che ci sia davvero una certa attenzione da parte di Santini verso tutti gli atleti, siano essi PRO o amatori.

A: E’ proprio così. Santini si avvale della collaborazione di professionisti del ciclismo e del triathlon di tutto il mondo che testano i prodotti per fornire poi tutti i feedback necessari a Peter Sagan 2015 World Champion (Sponsored by Santini)migliorare i prodotti e le prestazioni. Dagli atleti del team ciclistico pro tour Lotto-Jumbo alla nazionale Australiana di ciclismo su pista, passando per la nazionale Slovacca di ciclismo su strada (vincitrice dell’ultimo mondiale con Peter Sagan) fino a triatleti del calibro di Leanda Cave, Kylie Buckingham, Alejandro SantamariaJenny Fletcher.

 

G: E poi ci sei tu! :-) Grazie della compagnia Dega e buon feste!

A: Certo :-) Avendo la fortuna di essere abbastanza vicini, abbiamo la possibilità di parlare spesso di persona dei vari prodotti! Grazie e buone feste anche a te!

This slideshow requires JavaScript.

Author: Giacomo Petruccelli

Giacomo si laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche nel 2005, completando il suo percorso di formazione con un Master in Marketing Farmaceutico e un Dottorato di Ricerca in Biochimica-Fisiologia e Patologia del Muscolo. Nel 2013 comincia a lavorare nel settore del Food & Beverage e nel 2015 completa il Master of Management in Food & Beverage con la Bocconi School of Management, specializzandosi nel frattempo in Comunicazione Digitale. Zone Consultant Enervit e Istruttore Group Cycling Technogym BLACK LEVEL, Giacomo segue il progetto Triathlon Time nel ruolo di Copywriter e creatore di contenuti, è autore di 7 pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali ed ha collaborato con la redazione web della "Società Italiana di Farmacia Ospedaliera" occupandosi di recensire newsletter informative sull'uso corretto delle diverse piattaforme di comunicazione online nel settore farmaceutico/ospedaliero italiano.

Share This Post On

Leave a Reply

%d bloggers like this: