Speciale Kona 2014: bike count, analisi ruote, gruppi e selle

Torniamo a parlare di materiali e, dopo l’articolo sulle bici, affrontiamo il conteggio delle componentistiche

Ecco la prima tabella relativa alle ruote, clicca sull’immagine per scaricare il pdf

 

Kona bike count comparazione ruote

 

Prima di tutto notiamo che come sempre qui il conteggio viene effettuato differenziando anteriore e posteriore, visto che molti utilizzano anche coppie di ruote diverse. Inoltre da segnalare come sempre che le ruote lenticolari sono vietate.

Nel concreto qui sappiamo che da anni ZIPP è padrona incontrastata del count e anche quest’anno si conferma leader, nonostante una piccola flessione che è quasi fisiologica. Rimane al secondo posto la voce “other” a indicare come siano ancora tante le ruote non identificabili con un marchio preciso o non marchiate. Scalzata dal podio Mavic, arriva a conquistare la terza piazza Hed, marchio storico che continua a crescere. Altro notevole un balzo avanti è quello fatto da ENVE, addirittura andando oltre il raddoppio della propria presenza rispetto ad un anno fa.

Mavic scende dal podio come detto, ma c’è da notare che l’anno scorso aveva registrato numeri alti e ora si mantiene comunque più alta di due anni fa. Seguono altri marchi in crescita costante come Reynolds, Bontrager (Trek) e Shimano. Cala Xentis, così come altri marchi di minor presenza qui.

Noto le buone performance di Roval, Corima, Profile, Vision che crescono con buoni numeri anche se ancora lontani dai top di questo settore.

 

Passiamo ai gruppi, ecco la tabella (cliccate sempre sull’immagine per il pdf)

Kona bike count comparazione gruppi

Il ramo “gruppi” come sappiamo comprende poche voci, le aziende sono principalmente tre: Shimano, Sram (entrata prepotentemente da pochi anni nel mondo strada) e Campagnolo.

Da quest’anni la new entry Vision da un po’ di movimento ad una situazione comunque poco “interessante” analiticamente parlando. Anche se nel prossimo futuro, viste alcune novità in arrivo potremo vedere come si evolverà il mercato.

Shimano è quindi leader incontrastato che “ruba” numeri a Sram, complice l’uscita del 11 velocità mentre la casa americana è ancora a secco dal punto di vista elettronico, ma attendiamo novità a riguardo… Campagnolo, per gli amanti del made in italy (uno dei pochi davvero rimasto tale) torna sui numeri 2012, dopo la flessione dell’anno passato. E come detto c’è la novità Vision a quota 10. Vedremo che succederà nel 2015

 

Passiamo ora alle selle, sotto la tabella

 

Kona bike count comparazione selle

 

Il mondo selle è stato rivoluzionato negli ultimi anni dal fenomeno ISM, come vedete il dato di presenza di questa azienda americana è cresciuto triplicando nel giro di cinque anni. Lo scorso anno ci fu il sorpasso su Fi’zi:k e quest’anno il dato va a consolidare la leadership, nonostante ciò il marchio italiano regge, dopo aver introdotto a sua volta la Tritone, sella dedicata al mondo triathlon. Al terzo posto Specialized che cresce ancora in questo settore, mentre al quarto Cobb continua la sua interessante ascesa grazie a prodotti anch’essi molto simili alle nuove linee da Ironman proposte da ISM e competitor. Calano invece due marchi importanti come Selle Italia e Prologo, quest’ultima nonostante la vittoria di Van Lierde che utilizza la Tri40 non guadagna punti, vedremo se dopo la conferma del titolo mondiale con Kienle (che usa una Zero TT) saprà rifarsi.

Bontrager, marchio di Trek, incalza, ma dato l’alto numero di Trek presenti direi che è normale, da notare putroppo la flessione di due marchi italiani come San Marco e SMP che evidentemente pagano la mancanza di prodotti realmente innovativi e accattivanti per il mondo della triplice.

 

Nel prossimo articolo analizzeremo altri dati… continuate a seguirci

 

 

 

Author: iristi

Triathleta dal 2002, classe 1980, ex nazionale distanza olimpica. Gareggia per DDS Triathlon Team. E' stato campione italiano sprint 2007 e a squadre 2011. In nazionale dal 2005 al 2010, ha partecipato a gare internazionali ottenendo un podio in Coppa Europa e al mondiale universitario. Dal 2014 gareggia sulla distanza Ironman in cui il miglior risultato è un terzo posto ad Ironman Vichy - Francia in 8h19'58". E' laureato in Scienze Politiche, socio di Sport Time srl, per cui si occupa di gestire le attività online e di comunicazione oltre ai rapporti con alcuni clienti.

Share This Post On

Leave a Reply

%d bloggers like this: