Speciale Kona: PRO membership e qualifiche

Poco più di un anno fa avevo scritto un articolo in proposito che trovate qui

Ivan RistiIn breve, spiegavo come funziona la qualifica per i Professionisti al mondiale Ironman che si tiene annualmente a Kailua-Kona. Recentemente ho conquistato un podio all’Ironman Vichy, in Francia. Era una delle prime prove valide per il ranking 2017, ma mi sono reso conto nel post gara, che a molti non è chiaro il sistema di qualifica dei PRO.

Le domande più ricorrenti erano: “Ma quindi sei qualificato a Kona?”; oppure: “Ma la slot l’hai presa con questo terzo posto?”

Mi sembra necessario ancora una volta, provare a fare chiarezza ed evidenziare la differenza tra la qualifica per i PRO e quella per gli Age Group, a cui, giustamente, basta una gara per guadagnarsi la slot. Di certo anche per loro non è semplice e la concorrenza è sempre più agguerrita, ma il sistema è decisamente diverso.

La qualifica 2016 si è chiusa lo scorso 21 Agosto, per cui già possiamo avere la lista dei confermati che parteciperanno al mondiale del prossimo 8 Ottobre. Ma andiamo a vedere nel dettaglio come funziona il sistema della PRO membership, partendo da quanto scritto nell’articolo del 2015..


 Partiamo dal punto base. Quanti atleti PRO accedono a Kona? In teoria 50 uomini e 30 donne.

Ma quanti realmente ci vanno? In realtà qualcuno in più, perché, come vedremo più avanti, ci sono atleti qualificati di diritto.
 
Come funziona la PRO Membership e quanti sono i Ranking? Per accedere alle gare come PRO bisogna iscriversi alla PRO membership, pagando una quota fissa annuale di 800 $  e teoricamente dimostrando di avere requisiti da atleta elite. Una volta acquisito lo status di Pro ci si può iscrivere a tutte le gare rispettando i limiti di tempo. Gli iscritti PRO accedono quindi a due diversi ranking: il  Kona Point ranking (KPR) e al 70.3PR; ovviamente il primo serve a definire i qualificati al mondiale Ironman di Kona, il secondo al mondiale 70.3 che è itinerante e nel 2015 si svolgerà per la prima volta in Europa, a Zell Am See - Austria.
 
Come si acquisiscono i punti? La gare Ironman sono classificate su due livelli di punteggio: le gare “normali” danno al primo piazzato 2000 punti, le gare “Continental Championship” danno 4000 punti. Da questo valore si scala gradualmente scendendo di diversi punti ad ogni posizione. Esiste poi un punteggio massimo che viene assegnato solo nella finale mondiale di Kona che parte da 8000 punti. La suddivisione nelle gare 70.3 è su tre livelli. Ci sono i continental championship da 1500 punti, alcune gare da 750 e altre da 500. Mentre i campionati mondiali assegnano punti a partire da 3000 al primo. Nella tabella trovate le varie scale di punteggio. Come si può vedere le varie scale non sono proporzionali tra loro. Più si sale di livello nella gara più un piazzamento ha valore in termini di punti apportati, provate a raddoppiare il valore di un quinto posto in una gara Ironman e vedete che è molto più basso del rispettivo piazzamento in un Ironman da 4000 punti.

Fino a qui nulla è cambiato e cambierà nel 2017. Ma vediamo dove invece sono cambiate le cose e cambieranno ancora. Ritorno a citare l’articolo dell’anno passato per chiarire meglio.


Nel 2015, come già in passato, la World Triathlon Corporation ha stabilito un massimo di cinque punteggi utili da inserire nel ranking di ciascun atleta. Il cambiamento introdotto quest’anno è che di questi, massimo tre possono essere Ironman mentre i restanti sono 70.3. Fino al 2014 questo limite (3 IM) non esisteva e c’erano atleti che provavano la qualifica con cinque Ironman completati.

A fronte di queste regole viene stilata ad ogni gara la classifica mondiale tenendo conto appunto dei migliori cinque punteggi di ogni atleta. Per accedere al KPR è necessario terminare un Ironman entro la stagione in corso. L’inizio della stagione coincide con la settimana successiva alla chiusura del punteggio dell’anno precedente; quest’anno il ranking per Kona si è chiuso il giorno 23 Agosto, per cui dalla settimana successiva i punti acquisiti da ogni atleta varranno già per il 2016.
 
Quali sono le novità 2015? 
A parte il discorso del limite di 3 Ironman, WTC ha introdotto altre regole per la qualifica a Kona. Nello specifico, i vincitori delle Continental Championship accedono di diritto al mondiale liberando di fatto un posto nel ranking, dato che i qualificati di diritto non vengono conteggiati nel ranking finale per definire i 50 qualificati.

Qui si parlava di alcuni cambiamenti effettuati già nel 2015 e mantenuti nel corso della stagione 2016.

La novità che Ironman ha introdotto per il 2017 è la riduzione a 4 punteggi utili anzichè 5 e questo sicuramente riduce il numero di gare a cui i PRO sono “costretti” a partecipare per ottenere l’agognata qualifica. Pensate solo alla fatica di recuperare una prova andata male e doverne rifare subito un’altra per rincorrere i punti necessari per riempire il tabellone con le 5 prove utili.. diventa spesso un gioco al massacro soprattutto per i meno forti del circuito, favorendo ancora di più i migliori che possono “godersi” la qualifica per tempo e preparare il mondiale con più serenità.

Sicuramente la riduzione a 4 prove (di cui un massimo di 3 Ironman e un massimo di due 70.3) va in direzione di migliorare la qualità delle gare e ridurre l’assurda rincorsa ai punti “last minute”. Quindi, riassumendo un po’ la situazione delle qualifiche, possiamo dire che:

- un massimo di 4 punteggi utili alla qualifica, di cui massimo 3 possono provenire da un Ironman e 2 da un 70.3; questo significa che posso conteggiare tre IM e un 70.3, oppure due IM e due 70.3 o ancora un IM e due 70.3 etc;

- punteggi ottenibili SOLO nelle gare in cui sono ammessi i PRO come elencato nella pagina Ironman. Ci sono gare infatti, in cui i professionisti non sono ammessi, ma valgono solo per gli Age Group;

- inizio delle qualifiche 28 Agosto 2016 e termine al 20 Agosto 2017. Ci sarà una prima selezione a fine luglio con i primi 40 uomini e 28 donne, poi una successiva al 20 agosto quando altri 10 uomini e 7 donne verranno selezionati/e per un posto al mondiale;

- i vincitori delle precedenti edizioni hanno diritto a partecipare per 5 anni;

- i vincitori delle Continental Championship (IM South Africa, IM Texas, IM Florianopolis, IM Frankfurt, IM Australia) hanno accesso diretto al mondiale.

L’ultima novità introdotta è la pubblicazione delle liste provvisorie degli iscritti. I professionisti possono iscriversi entro un limite che normalmente è circa 20 giorni prima della gara (salvo esaurimento posti); fino al 2016 nessuno aveva accesso alla lista degli iscritti mentre ora sarà pubblicato di volta in volta l’aggiornamento degli atleti registrati, e ciò permetterà di studiare meglio le starting list valutando “strategicamente” l’iscrizione ad una gara.

Ho cercato di spiegare e riassumere questo, visto che, diversamente dal mondo Age Group, i professionisti sono “convogliati” in questa lotta ai punti che a volte è poco comprensibile anche ai super appassionati. Se qualcosa non vi è chiaro chiedete pure. Intanto però godiamoci l’attesa per Kona 2016, dove l’unico italiano Pro in gara sarà il nostro Ale Degasperi.

 

INFO: 
 
Regole pro membership
http://eu.ironman.com/triathlon/organizations/pro-membership/membership.aspx#axzz4KhCq4u2d
 
Regole di qualifica
http://eu.ironman.com/triathlon/organizations/pro-membership/qualifying/ironman-qualifying.aspx#axzz4KhCq4u2d
 
Eventi PRO, tabelle e montepremi
http://eu.ironman.com/triathlon/organizations/pro-membership/event-registration.aspx#axzz4KhCq4u2d

Author: iristi

Triathleta dal 2002, classe 1980, ex nazionale distanza olimpica. Gareggia per DDS Triathlon Team. E' stato campione italiano sprint 2007 e a squadre 2011. In nazionale dal 2005 al 2010, ha partecipato a gare internazionali ottenendo un podio in Coppa Europa e al mondiale universitario. Dal 2014 gareggia sulla distanza Ironman in cui il miglior risultato è un terzo posto ad Ironman Vichy - Francia in 8h19'58". E' laureato in Scienze Politiche, socio di Sport Time srl, per cui si occupa di gestire le attività online e di comunicazione oltre ai rapporti con alcuni clienti.

Share This Post On

Leave a Reply

%d bloggers like this: