Browse By

Ale Degasperi: bilancio 2012 in crescita e positivo!

Come succede ad ogni fine anno, dal lontano 1996 in poi, mi trovo a ripercorrere un po’ la mia agenda, e dedicarmi a fare qualche somma algebrica, rigorosamente a mano con carta e penna…
Nei giorni di fine anno, complice anche un leggero malessere legato alla stagione e alle condizioni meteo non proprio ideali per allenarsi, almeno qui in val di Fiemme, sono andato a recuperare anche gli ultimi due anni, per vedere se le mie impressioni (cioè quelle di essermi allenato di più) fossero corrette e di quale entità.

 

Ale Degasperi all’Ironman 70.3 di Lanzarote, ultimo impegno 2012

 

Ho notato con molto piacere che dal 2010 (anno in cui ho avuto parecchi problemi ad un ginocchio soprattutto in bici) ho avuto un incremento abbastanza costante nei volumi di allenamento, praticamente di 100 ore in più ogni anno. Non però su tutte le discipline: nel 2010, a causa del problema al ginocchio, ho nuotato di più rispetto a quanto fatto nell’anno successivo, però i 3000 km di bici e i 250 di corsa, assieme al maggior lavoro in palestra, hanno più che compensato i conti.

Il 2012, partendo dalla solida base ricostruita nell’anno precedente, è quindi stato il primo anno in cui sono riuscito a superare le 1000 ore (precisamente 1045) con ben 3 mesi sopra le 100 e parecchi altri molto vicini. Anche i km sono cresciuti, e questo in tutte le discipline, superando i 15mila km in bici, i 2700 a piedi e quasi 900 di nuoto, con un incremento rispetto all’anno precedente del 12% in bici, dell’ 8% di corsa e ben del 30% di nuoto…

 

Degasperi, tra Fontana e Casadei, celebra la prima vittoria del circuito Ironman – Zell Am See 2012

Con questi tipi di carico, che comunque mi rendo benissimo conto essere in alcuni casi molto più bassi di quelli degli atleti top a livello
mondiale, sono riuscito ad ottenere una vittoria all’ IM 70.3 Zell am see, un secondo posto all’ IM 70.3 di Pescara, un terzo all’IM 70.3 Sri Lanka, quattro quarti posti rispettivamente negli IM 70.3 di Singapore, St.Croix, St.Poelten e Lanzarote, 14° posto al Mondiale IM 70.3 a Lake Las Vegas, un terzo posto all’Alpe d’Huez triathlon LD, oltre a qualche vittoria in Italia, tra cui il 70.3 Costa Verde…
Ora non resta che fare un’altro scalino, perchè, anche se la concorrenza aumenta continuamente in numero ed in qualità, credo che i margini per fare ancora di più e meglio ci siano…

Potete seguirmi su Twitter (@Tridega) e vi invito a visitare anche la mia nuova pagina facebook!
Buon 2013 a tutti!
Alessandro Degasperi