Browse By

Bicicletta acquistata…ruote ad alto o basso profilo?

Oggi affrontiamo un altro argomento che sembra essere più un dilemma che un piacere per pedalare e ci sembra sempre di fare la scelta sbagliata.

Noi triathleti siamo talvolta condizionati dall’acquistare prodotti di chi compete in distanze ultra, Iron-man e 70.3.  Il triathleta però gareggia anche in distanze Sprint ed Olimpica, spesso fermandosi qui. Scelto il telaio, ci troviamo davanti a una vastissima offerta di tipologie differenti di ruote.  Vi racconto perché ho scelto “Campagnolo Bora One 50mm tubolare” per la mia stagione 2019.

Il profilo 50 mm da massima espressione di reattività e leggerezza con un indice aereodinamico da serie “A”. La scelta del tubolare anziché copertoncino permette di avere più fluidità e rotolamento (sia su percorsi piani che con dislivello), potendo scegliere una pressione di esercizio impossibile rispetto a ruote standard.

009 foto ruota 1
009 foto ruota 2

Il mozzo con flangia ellittica risulta perfettamente bilanciato per il freno a disco; i cuscinetti “USB” (ceramici) certificano un’altissima scorrevolezza, maggior resistenza agli impatti e minor deterioramento. Tutto questo con pochissima manutenzione.

Le ruote Bora One vantano di un particolare progetto chiamato “G3” che raddoppia la raggiatura per il lato destro del cerchio in modo da annullare le forze opposte alla motrice. Ciò permette al triatleta di scaricare a terra tutta la forza espressa sui pedali, in fase di partenza, scatto e rilancio.

009 foto ruota 3

Questi dettagli si percepiscono immediatamente perché le ruote non flettono e i dischi non sfiorano le pastiglie dei freni. Montante su un telaio di altrettanta qualità, queste caratteristiche ci danno un indice di alta gamma.

Le mie Campagnolo  Bora One 50 Disc le ho abbinate a Tubolari Continental Competition da 25mm , dischi Shimano da 140mm per avere un prodotto sempre al Top in ogni percorso e condizione meteorologica.

Per quando riguarda il freno a disco invece c’è tutta un’altra storia……..

Buona preparazione e ricordatevi che il profilo alto è bello da vedere anche su un rullo!

Andrea Pizzeghella